03/mar/2012

Posizionarsi nelle ricerche su Google su frasi della Long Tail con i blog su blogger

La visibilità che si può ottenere tramite le due piattaforme di blog più famose (Blogger e Wordpress) è conosciuta, studiata e usata da vari anni.

Il mio primo blog su Blogger ottimizzazione.blogspot.com

 Il mio primo blog ottimizzato sulla piattaforma Blogger risale al lontano 2005. Inizialmente Google consentiva di pubblicare il blog come cartella all’interno del proprio sito il che lo rendeva oltre che gratuito molto interessante. Purtroppo in tempi più recenti questa funzionalità è stata abbandonata mettendo in difficoltà tutti quelli che ne avevano usufruito.
Google aveva implementato un’altra funzionalità: la possibilità di pubblicare il blog su apposito dominio registrabile direttamente.
Il mio blog è rimasto posizionato fra i primi dieci nella ricerca su google per alcune frasi a rilevanza Nazionale “ottimizzazione siti” “ottimizzazione siti web” ecc. per vari anni e tuttora è fra i primi dieci


Esempio di strategia sulla Long Tail con posizionamento nelle SERP  di Google tramite Post su blog di Blogger

I blog sono lo strumento principale usato per strategie di Link building consentite ma anche spesse volte ai limiti dello spam e della penalizzazione.
Produrre molti post ognuno dei quali ottimizzato su una singola frase (es. http://autospurgo-roma.blogspot.com  ) rappresenta  un’ottima strategia che in presenza di contenuti originali è anche molto fruttifera.
Qualche problema si potrebbe avere quando la quantità dei post è industriale e i contenuti sono  fotocopia uno dell’altro (poche varianti)

20/ago/2008

Strumento parole chiave di Google

Finalmente le quantità di ricerca nello strumento delle parole chiave di Google

Grandi novità nel servizio di suggerimento delle parole chiave di Google per tutti gli utenti di Addwords e per i Webmasters che fanno ottimizzazione.

Le aggiunte importanti sono "Il volume di ricerca medio approssimativo" e la possibilità di selezionare il tipo di corrispondenza nella tendina a discesa in alto a destra.

Questo utilissimo strumento di ottimizzazione delle parole da usare nei siti web è di libera consultazione e si trova https://adwords.google.it/select/Login a questo link



11/apr/2008

Oroscopo del sito SEO astrologia


La novità dell'anno nel settore dell'ottimizzazione dei siti.
Gratis l'oroscopo del tuo sito web con tanti utili consigli di ottimizzazione, di marketing e di prevenzione dalle bannature.

Inoltre potrai sapere qual'è la pietra legata al tuo sito, il colore e ben 6/8 pagine di riflessioni astrologiche sulla ottimizzazione del sito sulle affiliazioni ecc.

Il tutto sotto la formula LINKWARE (in cambio di un link). Se il tuo link è di valore riceverai a fine anno anche le previsioni per l'anno successivo.

27/mar/2006

Indicizzazione Dmoz tag Title

Google si muove in continuazione e ormai ogni giorno ci troviamo di fronte a nuovi indizi.
Dopo i cambiamenti per il tag description una novità sul tag title.
Quando in una ricerca il testo si trova solo nel corpo visibile della
pagina e non è presente nel tag title, nella description e nelle keyword Google miracolo ci mostra come titolo del posizionamento il nome della ditta.
Ma dove lo prende? Dalla nostra iscrizione su DMOZ.
Che sia questo un sintomo del fatto che Google si fida meno dei suoi algoritmi e di più del lavoro degli editor di Dmoz?
Non abbiamo però nessuna indicazione se questa mossa entri nel computo della posizione ottenuta dalla pagina o sia solo una mossa estetica di esposizione del testo. Attenzione questa è una mossa in divenire che è apparsa e scomparsa nel giro di 2 giorni.
Ma se dovesse diventare la regola potrebbe avere come effetto o la perdita di interesse ad iscriversi su Dmoz o l'estrema importanza dell'essere presente nella directory.

20/mar/2006

Ottimizzazione Dmoz e tag description

Google da qualche settimana mostra nei suoi risultati di ricerca qualche novità le cui implicazioni non sono ancora ben chiare.



Il risultato della ditta Lacote per la parola "Guam" mostra esposto il title della pagina e (sorpresa, sorpresa!!!!!) la descrizione presente negli elenchi di Dmoz dove il sito è stato inserito e accettato.
Vediamo cosa puo significare:

  1. La morte del tag description nei problemi di ottimizzazione come è avvenuto per il tag Keyword?
  2. la necessita di ottimizzare al massimo il tag description per le pagine interne?
  3. aumentata o diminuita importanza dell'iscrizione del sito negli elenchi di Dmoz?
  4. aumentata l'importanza del nome del file e del tag title specialmente per la home page?

Probabilmente Google nella sua lotta allo spam lascia sempre meno spazio all'iniziativa dell'ottimizzatore a favore di algoritmi di valutazione complessivi del sito che prescindono dal peso di singoli elementi componenti la pagina.

Quindi è ragionevole aspettarsi una sempre minore importanza degli elementi di ottimizzazione della singola pagina a favore dell'ottimizzazione complessiva del sito.

14/mar/2006

Ottimizzare la pubblicazione del sito

  1. un sito può essere pubblicato andando direttamente nella pagina del motore e cercando aggiungi sito (add URL, ecc.) nel caso di Google (http://www.google.it/intl/it/add_url.html ). In questo caso il sito parte da zero e deve crescere con le sue forze (deve avere molte pagine, e molti link da altri siti per avere successo)
  2. Il sistema migliore però è sicuramente quello di farsi segnalare da un sito gia indicizzato, possibilmente importante (PR almeno 4) e che sia frequentemente aggiornato. Questa procedura porta ad un rapido inserimento negli indici di Google ( a volte sono sufficienti anche solo 2 giorni). Questo è il sistema e il servizio che uso sempre per i miei clienti e che consente loro di partire con un Page Rank di 3 o 4 (vedi esempi in Realizzazione siti Smae


Campagne Pay Per Click
Directory italiana

23/dic/2005

La vergogna del web marketing

Prima, del viral marketing è nato e prospera il FAKE MARKETING (farina del mio sacco). Trattasi dell’esasperazione dello SPAM nato come invio per email di proposte commerciali o meno,

  • Alle catene di solidarietà fatte per raccogliere email
  • Vendita di software
  • Vendita di orologi di marca (imitazioni)
  • Vendita di farmaci generalmente legati al sesso

    poi degradato sempre più fino ….
  • Alle vincite delle false lotterie
  • Finte banche che ti chiedono di inserire i codici di accesso al tuo conto

Due esempi:


La falsa banca per carpire i tuoi codici


La falsa fattura per? ...

Siamo passati senza reazione dal tentativo di vendita al tentativo di truffa.
Molte di queste Email sono smascherabili perche il link che ti chiedono di cliccare manda ad un url differente che puoi controllare nella barra di stato del tuo programma di posta PRIMA DI CLICCARE.
Nel caso del bancopostaonline.poste.it il clic manda ad un www.lenznara.com

Realizzazione siti
Campagne Pay Per Click
Directory italiana